Dott.ssa Caterina Ciancamerla - Approfondimenti e attività

Il pesce d'acqua dolce

Il pesce d’acqua dolce nell’alimentazione

Tanti i pesci di lago o di fiume a basso costo che possono far parte della dieta settimanale, poveri di grassi e ricchi dal punto di vista nutrizionale. Dall'agone all'alborella, dal cavedano al luccio, dalla carpa alla tinca.

La trota, pesce d’acqua dolce presente in Valle d’Aosta, è un pesce ricco di omega 3, ha circa 86 chilocalorie per etto e un contenuto moderato di colesterolo (55 milligrammi).

Favorisce la riduzione dell'ipertensione e dell'ipertrigliceridemia. La trota non apporta glucidi e fibra alimentare. Tra i sali minerali della trota si evidenziano uno scarso apporto di sodio (caratteristica eccellente nella terapia contro l'ipertensione), ottime quantità di ferro (utile in caso di anemia sideropenica) e di potassio (carente negli sportivi). Per quel che concerne le vitamine della trota si distinguono la tiamina (vit. B1) e la niacina (vit. PP); quella salmonata contiene anche ottime quantità di carotenoidi antiossidanti.

Inoltre possiede una buona quantità di iodio, fluoro, fosforo, selenio e molte proteine ad alto valore biologico (ovvero quelle che l'organismo non è in grado di produrre e che quindi devono essere introdotte con la dieta).

In generale si può affermare che i pesci d'acqua dolce aiutano il cervello grazie al loro elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi, che favoriscono la vitalità delle cellule del sistema nervoso e diminuiscono il rischio di demenza senile e di morbo di Alzheimer; inoltre gli omega 3 rallenterebbero i processi di artrosi.

Come è meglio cuocerli?

La cottura alla brace è utile per far colare via il grasso; altrimenti si può optare per una cottura al cartoccio che conserva intatte le qualità nutrizionali e fa limitare l'aggiunta di grassi.

L'approfondimento sul pesce d'acqua doce è contenuto nella dispensa della seconda lezione del corso di Cuisine rurale, contentente inoltre alcune ricette e consigli di preparazione

Scarica la dispensa della lezione in formato PDF

pdf